In arrivo maltempo intenso ma non in tutta l'Italia

Graziano Brotto

Graziano Brotto Categoria: Previsioni - Pubblicato il 22-05-2021

Estate piena al sud e parte del centro, variabile e fresco al nord. Lunedì di maltempo anche sulla tappa dolimitica del Giro d'Italia. Arriverà il caldo anche al nord a Giugno?

Impropriamente detto da alcuni bomba d'acqua, quello in foto è un wet microburst, un intenso rovescio associato a colpi di vento discendente. sul bordo visibili i fulmini, che spesso cadono, con grande pericolo, nelle zone dove ancora non piove. Lunedì potremmo avere fenomeni simili al nord.

 

Aria piuttosto fresca per la stagione stamane. Valori di qualche grado sotto la media, soprattutto al nord, con Aosta che spicca con una temperatura minima di 0°C. Temperature sui 10-11°C in valpadana, il raffreddamento è stato limitato da velature. Aria frizzante anche al centro, 6°C ad Arezzo a anche sulle coste adriatiche, a Pescara.

Perfino la Sardegna non è ancora estiva, appena 7°C ad Alghero. Nessuna città Italiana ha raggiunto, ieri, i 30°C ed anzi la maggior parte delle località si è fermata a 24-25°C. Insomma, il caldo latita e anche se bussa alle porte del sud Italia, al nord incombe una nuova intensa perturbazione.

Situazione

La circolazione sull’Europa centrale è governata da una depressione sulle isole britanniche. La sua saccatura in quota si struttura fino alla Spagna, dove si isola una “DANA” (depresión aislada en niveles altos), una onda secondaria in quota isolata dal flusso principale.

Questa saccatura porta flussi da SW verso l’Italia e interesserà, con forma ad V, il nord e marginalmente il centro Italia. In particolare lunedì l’isoterma -20°C entrerà nuovamente sulle Alpi. Per opposto al sud si espande un promontorio di origine africana, con una prima breve ondata di caldo. Notevole il gradiente termico fra le Alpi e la Sicilia, elemento che potrebbe produrre al nord fenomeni anche intensi.

Sabato nuvoloso al nord, caldo al sud

Sabato cielo in parte nuvoloso al nord, soprattutto sulle Alpi e al nordest, fra velature e formazione di nubi più organizzate lungo le montagne. Qualche apertura in più al nordovest. Precipitazioni però limitate alle Alpi centro orientali e a locali piovaschi su Liguria di ponente e qualche rovescio locale al nordest.

Al centro sole pallido su quasi tutte le regioni, con nubi medio alte e addensamenti con piogge sull’alta Toscana occidentale. Nuvoloso sulla Sardegna settentrionale, più soleggiato nelle zone sud dell’isola. Bel tempo, soleggiato con caldo estivo al sud.

Domenica 23 Maggio: variabile al nord, estate al centro sud

Domenica più soleggiata al nord, ma sempre con transito di banchi di nubi medio alte e annuvolamenti sulle zone esposte al SW di Alpi, soprattutto quelle orientali, e crinale Appenninico. Qualche rovescio al pomeriggio su Prealpi Venete e pianura padana orientale, verso l’Adriatico. Sia sabato che domenica, al nord spesso ventoso.

Al centro prevale il sole, anche se non mancheranno le velature, ma il quadro del tempo è comunque quasi estivo. Estate piena invece al sud, con modeste nubi in transito sulla Campania.

Temperature in aumento, caldo al sud sui 30-33°C, al centro 25-28°C, al nord 23-25°C con locali punte sui 28°C.

Lunedì 24 Maggio, maltempo anche sulla tappa dolomitica

L’ultima settimana di maggio inizia con un netto peggioramento temporalesco al nord. Piogge e temporali anche intensi transiteranno da ovest a est, con rischio di locali nubifragi in Liguria, alta Lombardia e nordest.

Condizioni meteo difficili per i ciclisti nella tappa del giro d'Italia Sacile-Cortina D'ampezzo, con pioggia battente e freddo, al Passo Pordoi soli 3-4°C, con possibili fiocchi di neve fra la pioggia.

Le temperature di conseguenza caleranno nuovamente nei valori massimi, che non saliranno oltre i 18-20°C.

Al centro la perturbazione sarà attiva solo sulla parte nord della Toscana e delle Marche, con molte nubi e piogge anche a carattere di rovescio, sulle altre regioni centrali e Sardegna giornata con spazi di sole e con temperature quasi estive su Lazio e Sardegna.

Al Sud il sole la fa da padrone, con caldo pieno, temperature massime in molte zone oltre i 30°C.

Martedì migliora, ultimi giorni di maggio variabili e freschi

Martedì migliora al nord con ampie schiarite e aria che si va rinfrescando decisamente, rinfresca anche al centro sud. Nel pomeriggio al nordest si formano nuove nubi convettive con rovesci e temporali soprattutto sulle Alpi, con neve oltre i 2000 m; qualche temporale, anche forte, sconfinerà però anche fra Veneto e Friuli V.G.

A metà settimana potrebbero arrivare temporali al centro, e il sole si alternerà spesso a nubi e rovesci al nord, meglio al sud. Nel prossimo fine settimana poi grava grande incertezza, con l’ipotesi di una saccatura apportatrice di nuovo maltempo temporalesco al nord. Le temperature resteranno in prevalenza di 2-3°C sotto la media, e al mattino e sera l’aria fresca ci farà venire voglia di estate.

E Giugno?

Presto per entrare nei dettagli, ovviamente, ma le tendenze settimana per settimana e per un mese di ECMWF sembrano confermare le speranze di primi caldi, anche se sembrano poco probabili ondate di caldo intenso. In particolare i primi caldi con termometri verso i 30°C anche al nord sono ipotizzabili dalla settimana 7-14 giugno. Potrebbe però essere un cosiddetto caldo temporalesco, ovvero con giornate estive ma con rovesci di calore o code di perturbazioni che lambiscono le Alpi.

 

 

 

 

 

 

Come e quando vedere l’eclissi e la Superluna del 26 maggio

Graziano Brotto

Graziano Brotto Categoria: Scienza - Pubblicato il 22-05-2021

ECLISSI TOTALE del 26 MAGGIO e SUPER LUNA DI SANGUE

Manca poco alla prossima eclissi totale di Superluna, un evento di eclissi insieme a quello di Superluna, ovvero con il nostro satellite alla minore distanza dalla Terra (perigeo). La data chiave è il 26 maggio. L’eclissi totale non sarà visibile dall’Italia e dall’Europa. Tuttavia, potremo seguirla “da remoto” in streaming a questa pagina (ma non solo qui), intorno all’ora di pranzo. Per quanto riguarda la Superluna, invece, siamo più fortunati, dato che potremo osservarla dal vivo, semplicemente alzando gli occhi al cielo. Sarà visibile soprattutto la sera del 26 e la notte fra il 26 e il 27 maggio. Ecco tutti i dettagli su orari e modalità per godere al meglio dello spettacolo.

L’eclissi totale, in streaming dalla mattina del 26 maggio

La Nasa ha spiegato che quest’eclissi totale sarà visibile soltanto dall’America settentrionale, in una piccola parte a Sud-Ovest dell’America meridionale, in Australia e in alcune parti dell’Asia sudorientale. Ma potremmo comunque assistere da remoto allo spettacolo grazie al live streaming di Timeanddate.com, dalle ore 10,47 del 26 maggio, e del Virtual Telescope Project (www.virtualtelescope.eu) dell’astrofisico Gianluca Masi, a partire dalle 12. Qual è l’orario migliore? L’oscuramento, all’inizio parziale, comincia alle nostre 11,45. L’eclissi totale, in cui il fenomeno è più evidente, durerà solo 15 minuti e andrà in scena dalle nostre 13,11 alle 13,26. Dopo l’eclissi totale, che finisce alle 13,26, c’è un altra fase in cui l’oscuramento è di nuovo parziale e questa termina alle 14,52. Potremmo organizzarci per prendere qualche minuto, se siamo in pausa pranzo dal lavoro oppure a tavola a casa, per accendere il pc e guardare il cielo.

Superluna, la sera del 26 maggio

La Luna raggiungerà il punto dell’orbita in cui è più vicina alla Terra – il perigeo – alle 3,52 a.m. del 26 maggio, dunque nella notte fra il 25 e il 26. L’orario è poco agevole per le osservazioni ma potremo godere della Superluna al pieno della sua performance la sera del 26. Inoltre l’avvicinamento della luna nel punto di perigeo è leggermente maggiore di quelli precedenti: pertanto è ragionevole pensare che la superluna possa apparirci un po’ più grande delle altre tre superlune del 2021 (anche se apprezzarla, per un occhio inesperto, non è semplicissimo). Il plenilunio entrerà nella giornata del 26, precisamente alle 13,41. Lo spettacolo della Superluna sarà pertanto al massimo della visibilità la sera e la notte del 26 maggio e potrà essere seguito, oltre che alzando gli occhi al cielo, anche sulla pagina del Virtual Telescope Project a partire dalle nostre ore 21 del 26.

Settimana: caldo al Sud, Temporali su Triveneto

Graziano Brotto

Graziano Brotto Categoria: Previsioni - Pubblicato il 17-05-2021

Le previsioni meteo della settimana in corso vedono un iniziale rinforzo dell'alta pressione di origine sub-tropicale al Sud, con caldo in intensificazione e punte di 35°C in Sicilia, tempo instabile al Nord con temporali su Alpi, Prealpi e pianura veneta e friulana

 Primavera incerta. Maltempo confermato.

La nuova settimana inizia con una rimonta dell'alta pressione sulle regioni meridionali, si tratta di un anticiclone di origine subtropicale che determinerà un sensibile rialzo delle temperature ed un clima da piena estate in Sicilia e Puglia: si prevedono punte di 35°C su piana di Catania ed entroterra siracusano.

Situazione decisamente diversa su Friuli Venezia Giulia e alto Veneto dove avremo una forte instabilità atmosferica con la formazione di temporali anche violenti per gran parte della settimana. Vediamo nel dettaglio le previsioni per i prossimi giorni e la tendenza per il fine settimana.

Previsioni meteo 17 maggio: caldo al sud, temporali su Triveneto

Le previsioni meteo per il pomeriggio di lunedì 17 maggio sono caratterizzate da una forte instabilità atmosferica sull'estremo settore nord-orientale del nostro Paese con temporali su Friuli Venezia Giulia e alto Veneto, localmente i fenomeni potrebbero risultare di forte intensità e nel tardo pomeriggio raggiungere anche l'Appennino settentrionale e le zone pedemontane dell'Emilia Romagna.

Tempo buono altrove con forti raffiche di Libeccio su Mar ligure e Tirreno settentrionale

Temperature in sensibile aumento al Sud con punte di 35°C nella parte sud-orientale della Sicilia, clima estivo anche in Puglia.

Previsioni meteo 18 maggio: bel tempo al Centro-Sud, peggioramento serale al Nord

Le previsioni meteo per martedì 18 maggio vedono protagonista l'alta pressione al Centro-Sud dove prevarranno generali condizioni di bel tempo ed un clima gradevole.

Cielo sereno o poco nuvoloso al mattino anche su Pianura Padana e Liguria con peggioramento serale su Lombardia e Triveneto dove torneranno protagonisti i temporali

Previsioni meteo 19 maggio: temporali su Triveneto, bel tempo al Sud

Le previsioni meteo per mercoledì 19 maggio vedono ancora protagonista l'alta pressione sulle nostre regioni meridionali, avremo una rotazione dei venti che inizieranno a provenire da Nord-Ovest, si tratterà quindi di Maestrale con rinforzi in Adriatico, sul mare di Sardegna e in prossimità delle Bocche di Bonifacio.

Il cielo si presenterà sereno o poco nuvoloso al Sud ed anche lungo i litorali del centro Italia, mentre nel pomeriggio non si esclude qualche acquazzone nelle zone interne del Centro.

Al nord ancora piogge su Alpi centro orientali e possibile formazione di temporali pomeridiani su Friuli Venezia Giulia, alto Veneto e Valtellina. Temperature in aumento al Nord.

Previsioni meteo 20 maggio: alta pressione prevalente, temporali su Friuli e Appennino centrale

Le previsioni meteo per giovedì 20 maggio vedono un ulteriore rinforzo dell'alta pressione che garantirà generali condizioni di bel tempo su gran parte del nostro Paese. Da segnalare venti di Maestrale con raffiche su Mar di Sardegna, Canale di Sicilia e basso Adriatico. Le temperature si manterranno su valori decisamente gradevoli e in linea con le medie del periodo.

L'instabilità atmosferica insisterà sul Friuli Venezia Giulia, dove nel pomeriggio si potrebbero formare dei temporali.

Previsioni meteo 21 maggio: peggiora al Nord, bel tempo al Sud

Le previsioni meteo per venerdì 21 maggio sono caratterizzate da un cedimento dell'alta pressione sulle nostre regioni settentrionali che vedranno un rapido aumento della nuvolosità in estensione da ovest verso est.

Le prime piogge nel pomeriggio interesseranno le zone di confine dell'arco alpino in estensione alle Prealpi piemontesi e lombarde durante la serata.

Nubi in aumento anche sull'alta Toscana, mentre sul resto del Centro non mancheranno ampie schiarite, soleggiato al Sud.

Previsioni meteo fine settimana: torna il maltempo al Nord

Le previsioni meteo per sabato 22 maggio sono caratterizzate dal transito di una perturbazione atlantica sulle regioni del Nord. Si prevedono violenti acquazzoni e temporali su zone alpine prealpine fin dal mattino, in temporaneo sconfinamento sulle zone di pianura limitrofe durante il pomeriggio.

Al sud il cielo si presenterà sereno con temperature in aumento, nuvolosità variabile al centro Italia con schiarite più ampie su Lazio e Sardegna.

Domenica 23 maggio la situazione sarà decisamente buona ovunque con prevalenza di cielo sereno su medio Adriatico al Sud, qualche nube in più altrove con locali acquazzoni pomeridiani sulle Dolomiti, il tutto in attesa di un nuovo peggioramento in arrivo durante la notte.

Le migliori previsioni meteo del web sul modello comparativo