❄ Weekend tra pioggia, neve, ma prossima settimana cambia tutto

Graziano Brotto

Graziano Brotto Categoria: Previsioni - Pubblicato il 09-02-2024

Vortice ciclonico sull’Italia porterà maltempo, dopo un prolungato periodo dominato da caldo anomalo e clima secco

METEO SINO AL 15 FEBBRAIO 2024, ANALISI E PREVISIONE

La saccatura atlantica avanza decisa verso l’Italia ed è artefice del peggioramento in atto a partire dal Nord, dove le precipitazioni si vanno intensificando in attesa di un weekend localmente perturbato e con fenomeni in estensione al Centro-Sud. Correnti meridionali molto cariche di umidità saranno attivate dalla profonda depressione ed esalteranno non poco il maltempo.

Ci attendiamo un carico di precipitazioni anche particolarmente abbondanti sulle regioni settentrionali e su quelle tirreniche, le più esposte. Oltre a questa pioggia così preziosa, dopo un lungo periodo siccitoso, tornerà la neve copiosa sulle Alpi, anche se a quote medio-alte con accumuli ingenti che potranno superare un metro di neve fresca  sopra i 2000 metri.

Nell’arco del weekend un vortice secondario si scaverà sul Nord Italia. Questa fase di maltempo sarà più tardo autunnale che invernale, viste che le correnti molto miti che accompagneranno il maltempo. Solo nel corso di domenica la depressione inizierà a spostarsi verso est, favorendo l’afflusso di aria un po’ più fredda dalla Valle del Rodano.

Una certa instabilità si attarderà ad inizio settimana al Centro-Sud, poi ci sarà un tentativo di rimonta anticiclonica che avrà la meglio e riporterà le temperature di nuovo verso l’alto su valori superiori alla norma. Solo da venerdì 16 è atteso un nuovo cambio di circolazione con il ritorno della pioggia al Centro-Nord, per il passaggio di un fronte legato ad una saccatura nord-atlantica.

NEL DETTAGLIO

Sabato 10 Febbraio: tempo perturbato, con precipitazioni più abbondanti dapprima al Nord, poi sull’ovest Sardegna e sulle regioni tirreniche dove non mancheranno fenomeni anche temporaleschi. Neve anche intensa sull’Arco Alpino dai 1300 metri e in Appennino dai 1600/1800 metri.

Domenica 11 Febbraio: il vortice centrato sul Nord Italia manterrà instabilità diffusa con fenomeni più intensi sul basso versante tirrenico. Tendenza ad ampie schiarite ad iniziare dal Nord-Ovest.

Lunedì 12 Febbraio: ancora rovesci in Appennino, regioni adriatiche e Sud, più schiarite altrove.

Ulteriori tendenze meteo: nuova fase anticiclonica probabilmente solo temporanea, in vista di un nuovo peggioramento nella seconda parte della settimana.

UP Meteo - Ascolta gli articoli meteorologici audio!