Perché il sale viene utilizzato per sciogliere la neve e il ghiaccio sulle strade?

Graziano Brotto

Graziano Brotto Categoria: Attualita - Pubblicato il 24-12-2023

Tornerà il freddo e con esso la neve, per cui diventerà frequente vedere i camion gettare sale sulle strade, che sembra essere il miglior “antidoto” per sciogliere neve e ghiaccio.

La miscela di sali è fondamentale per abbassare il punto di ebollizione del ghiaccio e preservare così le proprietà meccaniche della strada: l'aderenza tra pneumatico e strada.

In questo articolo cercheremo di capire perché il sale è così importante in inverno, contro la formazione di neve e ghiaccio lungo le nostre strade.

Il sale ha la proprietà di abbassare il punto di congelamento dell'acqua. A contatto con l'acqua, le molecole di sale si scindono in ioni, che si legano elettrostaticamente alle molecole d'acqua. Ma vi siete mai chiesti perché il sale viene aggiunto come "kriptonite" dalla neve e dal ghiaccio?

Il binomio sale e acqua ha una spiegazione puramente chimica

La credenza comune è che il sale scioglie la neve come tale, ma questo non è del tutto vero: la temperatura non aumenta quando si mescolano acqua e sale. È chimica pura, quindi inizieremo analizzando i suoi componenti.

Gli atomi di sodio e cloro del sale

Innanzitutto abbiamo il cloruro di sodio o sale (NaCl) formato da atomi di sodio e cloro. Parlando in termini atomici, il cloro presente nel sale ha una carica negativa, mentre il sodio ha una carica positiva. La realtà è che entrambi hanno lo stesso numero di atomi, quindi diciamo che il sale è "neutro".

Idrogeno e ossigeno nell'acqua

D'altra parte abbiamo la molecola d'acqua (H2O) composta da due atomi di idrogeno e un atomo di ossigeno. E qui dobbiamo fermarci ai legami idrogeno, dove si comprende il potere del sale.

Quando si versa il sale sul ghiaccio, alcune sue molecole si sciolgono, sciogliendo così il cloruro di sodio in ioni sodio (che, ricordiamo, erano positivi) e ioni cloro (negativi). Quindi gli ioni di sodio attraggono l'ossigeno dall'acqua, mentre gli ioni di cloro attraggono l'idrogeno.

La chiave sono i legami idrogeno dell’acqua

Questi legami idrogeno sono ciò che aumenta la temperatura di fusione fino a 0°C, purché possa verificarsi questa interazione. È grazie a ciò che l'acqua non si solidifica. Se la temperatura di fusione è bassa, sarà necessaria meno energia per sciogliere il ghiaccio, che quindi verrà ritrasformato in acqua.

Come tutti sappiamo, l'acqua pura congela a 0ºC, ma ciò accade solo se l'acqua è, diciamo, "pura". Nel caso in cui qualcosa si disciolga, perde quella purezza e quindi la sua temperatura di congelamento è inferiore. Quindi ora abbiamo svelato il mistero del sale.

L’uso del sale ha sempre più detrattori a causa del suo impatto ambientale

Nonostante l’uso del sale sulle strade e nelle città sia una pratica comune nel nostro Paese, non siamo ancora consapevoli dell’impatto ambientale che ciò comporta.

Impatto su piante e animali

E tutto quel sale che gettiamo sulla strada aumenta i livelli di cloro e sodio nell’acqua che finisce nel terreno, che è il principale substrato dove vivono le piante.

Tra molti altri problemi, il sale altera l’ambiente naturale, provocando a lungo termine la perdita di specie o la diffusione di organismi invasivi, oltre ad alterare il ciclo dei nutrienti.

UP Meteo - tutte le notizie meteo e le previsioni del tempo in Italia.