Pasqua e Pasquetta 2024: Italia divisa, tra maltempo e sole primaverile

Graziano Brotto

Graziano Brotto Categoria: Previsioni - Pubblicato il 27-03-2024

La tendenza per il lungo weekend pasquale, meteo pasqua e pasquetta

Doppio assalto perturbato verso l’Italia, poi da giovedì rimonta l’anticiclone che convoglierà aria calda.

METEO SINO AL 1° APRILE 2024, ANALISI E PREVISIONE

Un’ampia depressione atlantica spadroneggia sull’Europa Centro-Occidentale e influenza il meteo anche sull’Italia con il transito di una prima perturbazione preceduta da intense correnti sciroccali che hanno soffiato molto forti soprattutto in Sicilia. Un secondo impulso perturbato attraverserà l’Italia mercoledì, a partire dal Nord-Ovest e dalla Sardegna.

Il maltempo si propagherà a buona parte del Paese con tanta pioggia, temporali anche di forte intensità e venti sino a burrasca dapprima meridionali e poi dai quadranti occidentali. Ci aspettiamo anche il ritorno della neve sulle Alpi, ma anche su parte della dorsale appenninica al di sopra dei 1200-1400 metri.

L’ondata di maltempo si attenuerà già giovedì 28 Marzo, come effetto della nuova spinta dell’anticiclone subtropicale per lo sprofondamento della saccatura atlantica sull’Europa Occidentale. Piogge e rovesci intermittenti persisteranno al Nord e su parte delle regioni tirreniche, a causa delle correnti sud-occidentali che trasporteranno un veloce impulso instabile.

Venerdì prevarrà il sole al Centro-Sud con venti di scirocco, mentre sarà ancora un po’ variabile al Nord. Questa tregua non durerà a lungo, in quanto l’avanzata della stessa saccatura atlantica minaccerà il tempo del lungo weekend di Pasqua e Pasquetta. L’Italia sarà divisa al Nord, con piogge più probabile, ma per Pasquetta rischio ombrello anche per le regioni centrali tirreniche.

NEL DETTAGLIO

Mercoledì 27 Marzo: in avvio di giornata forti piogge dapprima al Nord-Ovest ed in Sardegna e poi tra Triveneto e regioni tirreniche con anche rischio di temporali e locali nubifragi. Riprenderà a nevicare sulle Alpi dai 1200 metri e sulle cime maggiori dell’Appennino Centro-Settentrionale.

Giovedì 28 Marzo: tra schiarite e annuvolamenti, più compatti al Nord a ridosso dei rilievi e sul versante tirrenico con ulteriori precipitazioni sotto forma di rovescio.

Venerdì 29 Marzo: migliora al Centro-Sud, qualche fenomeno al Nord su aree alpine e prealpine.

Ulteriori tendenze meteo: la lenta avanzata di un’area depressionaria dalla Penisola Iberica porterà conseguenze nel weekend di Pasqua, anche se sarà ostacolata dall’anticiclone in rinforzo sui Balcani. Probabilmente il nostro Paese sarà spaccato in due tra piogge al Nord e caldo al Sud, con possibile peggioramento per Pasquetta anche sulle regioni centrali.

Le previsioni del tempo orarie sempre aggiornate per tutte le località in Italia.