In arrivo maltempo intenso ma non in tutta l'Italia

Graziano Brotto

Graziano Brotto Categoria: Previsioni - Pubblicato il 22-05-2021

Estate piena al sud e parte del centro, variabile e fresco al nord. Lunedì di maltempo anche sulla tappa dolimitica del Giro d'Italia. Arriverà il caldo anche al nord a Giugno?

Impropriamente detto da alcuni bomba d'acqua, quello in foto è un wet microburst, un intenso rovescio associato a colpi di vento discendente. sul bordo visibili i fulmini, che spesso cadono, con grande pericolo, nelle zone dove ancora non piove. Lunedì potremmo avere fenomeni simili al nord.

 

Aria piuttosto fresca per la stagione stamane. Valori di qualche grado sotto la media, soprattutto al nord, con Aosta che spicca con una temperatura minima di 0°C. Temperature sui 10-11°C in valpadana, il raffreddamento è stato limitato da velature. Aria frizzante anche al centro, 6°C ad Arezzo a anche sulle coste adriatiche, a Pescara.

Perfino la Sardegna non è ancora estiva, appena 7°C ad Alghero. Nessuna città Italiana ha raggiunto, ieri, i 30°C ed anzi la maggior parte delle località si è fermata a 24-25°C. Insomma, il caldo latita e anche se bussa alle porte del sud Italia, al nord incombe una nuova intensa perturbazione.

Situazione

La circolazione sull’Europa centrale è governata da una depressione sulle isole britanniche. La sua saccatura in quota si struttura fino alla Spagna, dove si isola una “DANA” (depresión aislada en niveles altos), una onda secondaria in quota isolata dal flusso principale.

Questa saccatura porta flussi da SW verso l’Italia e interesserà, con forma ad V, il nord e marginalmente il centro Italia. In particolare lunedì l’isoterma -20°C entrerà nuovamente sulle Alpi. Per opposto al sud si espande un promontorio di origine africana, con una prima breve ondata di caldo. Notevole il gradiente termico fra le Alpi e la Sicilia, elemento che potrebbe produrre al nord fenomeni anche intensi.

Sabato nuvoloso al nord, caldo al sud

Sabato cielo in parte nuvoloso al nord, soprattutto sulle Alpi e al nordest, fra velature e formazione di nubi più organizzate lungo le montagne. Qualche apertura in più al nordovest. Precipitazioni però limitate alle Alpi centro orientali e a locali piovaschi su Liguria di ponente e qualche rovescio locale al nordest.

Al centro sole pallido su quasi tutte le regioni, con nubi medio alte e addensamenti con piogge sull’alta Toscana occidentale. Nuvoloso sulla Sardegna settentrionale, più soleggiato nelle zone sud dell’isola. Bel tempo, soleggiato con caldo estivo al sud.

Domenica 23 Maggio: variabile al nord, estate al centro sud

Domenica più soleggiata al nord, ma sempre con transito di banchi di nubi medio alte e annuvolamenti sulle zone esposte al SW di Alpi, soprattutto quelle orientali, e crinale Appenninico. Qualche rovescio al pomeriggio su Prealpi Venete e pianura padana orientale, verso l’Adriatico. Sia sabato che domenica, al nord spesso ventoso.

Al centro prevale il sole, anche se non mancheranno le velature, ma il quadro del tempo è comunque quasi estivo. Estate piena invece al sud, con modeste nubi in transito sulla Campania.

Temperature in aumento, caldo al sud sui 30-33°C, al centro 25-28°C, al nord 23-25°C con locali punte sui 28°C.

Lunedì 24 Maggio, maltempo anche sulla tappa dolomitica

L’ultima settimana di maggio inizia con un netto peggioramento temporalesco al nord. Piogge e temporali anche intensi transiteranno da ovest a est, con rischio di locali nubifragi in Liguria, alta Lombardia e nordest.

Condizioni meteo difficili per i ciclisti nella tappa del giro d'Italia Sacile-Cortina D'ampezzo, con pioggia battente e freddo, al Passo Pordoi soli 3-4°C, con possibili fiocchi di neve fra la pioggia.

Le temperature di conseguenza caleranno nuovamente nei valori massimi, che non saliranno oltre i 18-20°C.

Al centro la perturbazione sarà attiva solo sulla parte nord della Toscana e delle Marche, con molte nubi e piogge anche a carattere di rovescio, sulle altre regioni centrali e Sardegna giornata con spazi di sole e con temperature quasi estive su Lazio e Sardegna.

Al Sud il sole la fa da padrone, con caldo pieno, temperature massime in molte zone oltre i 30°C.

Martedì migliora, ultimi giorni di maggio variabili e freschi

Martedì migliora al nord con ampie schiarite e aria che si va rinfrescando decisamente, rinfresca anche al centro sud. Nel pomeriggio al nordest si formano nuove nubi convettive con rovesci e temporali soprattutto sulle Alpi, con neve oltre i 2000 m; qualche temporale, anche forte, sconfinerà però anche fra Veneto e Friuli V.G.

A metà settimana potrebbero arrivare temporali al centro, e il sole si alternerà spesso a nubi e rovesci al nord, meglio al sud. Nel prossimo fine settimana poi grava grande incertezza, con l’ipotesi di una saccatura apportatrice di nuovo maltempo temporalesco al nord. Le temperature resteranno in prevalenza di 2-3°C sotto la media, e al mattino e sera l’aria fresca ci farà venire voglia di estate.

E Giugno?

Presto per entrare nei dettagli, ovviamente, ma le tendenze settimana per settimana e per un mese di ECMWF sembrano confermare le speranze di primi caldi, anche se sembrano poco probabili ondate di caldo intenso. In particolare i primi caldi con termometri verso i 30°C anche al nord sono ipotizzabili dalla settimana 7-14 giugno. Potrebbe però essere un cosiddetto caldo temporalesco, ovvero con giornate estive ma con rovesci di calore o code di perturbazioni che lambiscono le Alpi.

 

 

 

 

 

 

UP Meteo - tutte le notizie meteo e le previsioni del tempo in Italia