Forte ondata di maltempo in arrivo, scirocco e caldo al sud

Graziano Brotto

Graziano Brotto Categoria: Previsioni - Pubblicato il 30-09-2020

Le regioni del centro-nord si troveranno a fare i conti con una nuova intensa fase di maltempo, con piogge abbondanti, nubifragi, temporali, venti forti e mareggiate.

La temporanea rimonta dell’alta pressione avrà vita breve: la prima perturbazione di ottobre porterà infatti un peggioramento al Nord già alla fine di giovedì. L’arrivo di una seconda e più intensa perturbazione contribuirà venerdì a determinare una fase di forte maltempo con precipitazioni diffuse e insistenti sulle regioni settentrionali e in Toscana, con rischio di forti rovesci e temporali e possibili nubifragi.

Tempo decisamente migliore venerdì sul medio Adriatico e al Sud. Poi sabato l’instabilità si concentrerà soprattutto al Nordest e nelle regioni centrali, favorendo lo sviluppo di numerosi temporali. I forti venti meridionali saranno protagonisti da venerdì sul nostro Paese e sui mari circostanti: in particolare lo Scirocco, che soffierà con forte intensità soprattutto in Adriatico e al Sud, dove le temperature si porteranno su valori anomali per la stagione, superando di poco i 30 gradi.

Previsioni meteo per giovedì.

Prevalenza di tempo soleggiato lungo il medio e basso versante adriatico e in Basilicata; poche nubi fino al pomeriggio anche in Trentino Alto Adige e sulla Sardegna orientale. Cielo più nuvoloso nel resto dell’Italia, con qualche pioggia fin dal mattino tra Levante Ligure e alta Toscana, in Campania e in Sicilia; nel pomeriggio anche sulle Alpi occidentali. Tra sera e notte la perturbazione in arrivo darà luogo a un graduale peggioramento, con piogge in estensione a quasi tutto il Nord, con possibilità di temporali sulla Liguria centrale e di Levante. Temperature stazionarie o in lieve calo e per lo più nella norma. Venti moderati di Libeccio nel Mar Ligure.

Previsioni meteo per venerdì.

Maltempo in gran parte del Nord, e sull’alta Toscana, con piogge e rovesci anche forti e insistenti, con rilevanti accumuli di precipitazione specialmente in Piemonte, alta Lombardia, Liguria e Nord-est; rischio di forti temporali in Liguria, alta Toscana, alto Veneto e Friuli. Cielo parzialmente nuvoloso nel resto del Centro e in Sardegna; più soleggiato lungo le coste del medio Adriatico, al Sud e in Sicilia, con solo qualche pioggia in Salento. Venti meridionali in deciso rinforzo, intensi sul Ligure , medio alto Tirreno e Sardegna. Temperature in generale aumento nei valori minimi; massime in rialzo nel medio Adriatico, al Sud e nelle Isole per effetto della ventilazione meridionale che favorirà punte oltre i 25°C.

Sabato giornata di maltempo per il transito della seconda perturbazione del mese di ottobre.

Al mattino rischio di piogge molto intense ed abbondanti su Lombardia, Liguria (settore di Levante), Trentino Alto Adige, Veneto settentrionale e Friuli, ma anche in Toscana, nel Lazio e nell’ovest della Sardegna. Nel pomeriggio maltempo su Lazio meridionale, Abruzzo, nord della Campania e Friuli Venezia Giulia. Dalla sera graduale miglioramento della situazione con piogge via via sempre meno diffuse. Tornerà la neve sulle Alpi ma a quote molto elevate, oltre i 2000-2500 metri. Venti di Scirocco molto intensi su Sicilia, Puglia e mare Adriatico, Libeccio su mari di Ponente, Liguria e regioni tirreniche. Domenica tempo stabile su gran parte del Centro-sud. Al Nord e sulla Toscana, nuovo peggioramento per l’avvicinarsi di un sistema nuvoloso atlantico. Dal pomeriggio piogge e rovesci tenderanno a diventare più diffusi e intensi. Temperature elevate Centro-sud : al Sud e in Sicilia potremo superare i 30°C per effetto dello Scirocco. Al Nord temperature in calo a partire da domenica.

Arriviamo così alla giornata di domenica, anch'essa ben lungi dall'essere tranquilla. Al mattino ci attendiamo cieli coperti su tutto l'arco alpino con piovaschi sparsi e con qualche nevicata intorno ai 1500 metri. Altre deboli fenomeni interesseranno la Toscana e il Lazio settentrionale.
Altrove avremo una moderata instabilità, ma in un contesto più asciutto e con generose schiarite al Sud, dove proseguirà una fase di caldo anomalo.
Tra il pomeriggio e la serata arriverà però un secondo attacco perturbato. Il meteo tornerà infatti a peggiorare severamente su Liguria, Toscana e Sardegna occidentale, poi anche su tutto il Triveneto. Sotto osservazione i settori di centro-levante della Liguria dove, soprattutto in serata, si avranno forti piogge e locali nubifragi, ma attenzione anche alle Alpi del Triveneto.
La neve potrà cadere anche copiosa sui rilievi alpini localmente, fin sotto i 1300 metri di quota.

Le Previsioni Meteo in Italia da UP Meteo