Maltempo Alessandria, i video impressionanti. Ecco cos'è il downburst

Graziano Brotto

Graziano Brotto Categoria: Video - Pubblicato il 03-08-2020

Maltempo ad Asti, un frame del videoContinua la conta dei danni causati dal maltempo in Piemonte. La violenta ondata che tra sabato notte e ieri si è abbattuta in particolare sulle province di Alessandria e Asti ha fatto parlare gli esperti di meteorologia di downburst.

I video che circolano in Rete su quanto accaduto nelle ultime ore sono impressionanti. Così come lo sono i numeri del disastro: le raffiche hanno raggiunto i 95,4 km/h ad Alessandria, nel sobborgo di Lobbi, con un picco di 106, 86 km/h a Casale Monferrato. Il vento è stato accompagnato da pioggia e grandine.

Inevitabili danni e disagi: tetti scoperchiati, piante cadute in strada, allagamenti. Un centinaio, ad Alessandria. sono gli alberi abbattuti o pericolanti. Il Comune ha chiesto alla Regione lo stato di calamità naturale. "Insieme rimetteremo in sesto la nostra città - ha dichiarato il sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco -. Ne abbiamo passate e ne stiamo passando di cotte e di crude ma insieme, come sempre, come è successo fino a oggi, riusciremo a sfangarci anche da questa situazione", ha aggiunto. Una cinquantina gli interventi dei vigili del fuoco nella provincia.

Situazione critica anche nell'Astigiano: a Refrancore il crollo di un muro di contenimento all'interno di un cortile ha coinvolto una tubatura del gas provocandone la rottura. A Moncalvo un grande albero è caduto sul tetto di una casa. E ad Asti città un grande platano si è abbattuto su 5 automezzi parcheggiati.

In Piemonte si segnalano danni alle ferrovie, con un terno Intercity che ha marciato ieri con 7 ore di ritardo. In Lombardia, chiusa "a data da destinarsi" la strada del passo del Gavia per una frana causata dalle forti piogge.

Liguria

Danni anche in Liguria a causa del maltempo. Crollato nella notte un muro di contenimento sulla scogliera a Chiavari (Genova). Tre le persone coinvolte: due sono uscite autonomamente, la terza - sepolta e ferita ma in modo non grave - è stata recuperata dalle squadre dei vigili del fuoco e affidata ai sanitari.

Downburst

Il fenomeno consiste in raffiche di vento orizzontali che infuriano con moto discendente uscendo dal fronte di un temporale che avanza. Le folate possono superare i 100 chilometri orari. Il downburst può provocare danni su una superficie più estesa rispetto a quella colpita, a esempio, da un tornado. Alle raffiche sono associati violenti fenomeni temporaleschi, con forti precipitazioni e fulmini.

Piacevole rinfrescata ma tornerà il caldo. Come sarà ferragosto?

Graziano Brotto

Graziano Brotto Categoria: Previsioni - Pubblicato il 01-08-2020

Domenica rovente al centro sud ma primi temporali al nord e quindi arriva una bella rinfrescata. Ma l’estate continua, seguirà un’altra ondata di caldo. Reggerà fino al 15 agosto?

I fulmini sono particolarmente pericolosi in montagna, e non sempre colpiscono le cime e le zone più alte. ai primi segnali di temporale, cercare subito riparo, anche in spiaggia

Chi si preoccupava per la presunta estate fresca è stato accontentato, negli ultimi giorni il caldo l’ha fatta da padrona da nord a sud.

Nella giornata di sabato 31 luglio le località più calde della rete di stazioni ufficiali che confluiscono dati alla rete del WMO, sono state Olbia e Guidonia, dove si sono toccati i fatidici 40°C. Roma e Firenze sono arrivate a 38°C, al nord la più calda Treviso con 37°C. La micro climatologia italiana comunque è molto varia e complessa, così i picchi massimi dell’interno della Sardegna sono arrivati a 43-44°C.

Consoliamoci, nel mondo c’è di peggio, a Bagdad si sono toccati i 51°C e a Bassora addirittura 53.5°C, complici i cambiamenti climatici zone come l’Iraq rischiano di uscire dalla fascia di vivibilità umana.

Nel frattempo, ieri sono arrivati i primi temporali di calore al nord e le cose stanno per cambiare.

La situazione

L’anticiclone delle Azzorre si attenua temporaneamente e verso le Alpi trova così strada un fronte freddo. In quota si appresta a entrare l’isoterma -15°C a 500 hPa e al suolo si formerà una depressione in evoluzione attorno al Mar Tirreno. Mercoledì in quota si isolerà in cut-off una goccia fredda sull’Italia centro-meridionale. Insomma, avremo una fase a tratti perturbata e sulle Alpi lo zero termico crollerà da 4500 m a 2800 m, con una benefica imbiancata dei ghiacciai.

Da metà settimana tornerà a farsi strada un anticiclone che però avrà massimo verso la Scandinavia, l’onda più calda dovrebbe rimanere confinata fra Francia e Spagna e in parte al nord e Sardegna, con correnti di ritorno relativamente fresche verso il centro-sud.

Domenica bollente al sud con temporali al nord

Domenica sarà ancora una giornata bollente al sud e anche al centro, tanto sole e termometri oltre i 40°C nelle zone interne di Sicilia e Sardegna, picchi di 40°C anche al centro e nei quartieri più caldi di Roma.

Al nord caldo fino a inizio pomeriggio ma già in tarda mattina sulle Alpi scoppieranno forti temporali che si estenderanno a molte zone della Pianura Padana. Difficile e azzardato entrare nel dettaglio, non pioverà ovunque, ma in genere è bene stare pronti a grandine e colpi di vento violenti, localmente i nubifragi potranno causare allagamenti urbani.

Lunedì e martedì temporalesco al centro nord

Lunedì 3 sarà una giornata perturbata al nord, con piogge a tratti diffuse e temporali associati a diversi nubifragi. Più colpito il nordovest e quindi il triveneto, in parte, ma solo momentaneamente, riparata dai flussi da SW l’Emilia Romagna

Martedì 4 agosto inizia a liberarsi il nordovest, inclusa la Liguria specie di ponente, mentre i forti temporali interesseranno il nordest e nel pomeriggio Toscana settentrionale e Marche.

Al centro sud, in un quadro di tempo soleggiato, attenzione fra Campania meridionale, Basilicata e Calabria a un ramo del jet stream che potrebbe portare un forte temporale prefrontale.

Mercoledì 5 migliora decisamente al nord, le temperature già calate nei giorni precedenti, saranno anche frizzanti al mattino, grazie al cielo limpido si vedranno da distanza le Alpi con le cime oltre i 2500-2800 m curiosamente imbiancate da neve fresca. Bella giornata di tramontana nelle regioni centrlai tirreniche mentre i temporali e i rovesci si attarderanno, anche forti, lungo la dorsale adriatica, coste comprese. Al sud, qualche rovescio raggiungerà la Calabria, solo localmente la Sicilia orientale, sostanzialmente a secco invece la Sardegna.

Tendenza fino a Ferragosto

Il fine settimana 7-9 agosto vedrà il ritorno di condizioni stabili estive al centro nord, con molto sole e temperature in aumento, torna caldo, sabato e domenica le città arriveranno a 35-36°C, con una ondata di calore probabilmente moderata e meno intensa di questa in conclusione.

Al sud, si avranno ancora rovesci anche intensi fra Campania, Basilicata, Puglia Calabria e in parte Sicilia

Bussa poi alle porte la settimana di ferragosto. Prematuri i dettagli, ma la tendenza sembra vedere reggere bene l’estate, con caldo sopra la media ma probabilmente non estremo.

Insomma, l’estate non sta affatto finendo, è ancora il tempo di vamos a la playa, ma mi raccomando non dimenticate le regole di base di protezione dal COVID ed anche quelle dai temporali!

Come sarà il mese di agosto? Le tendenze

Graziano Brotto

Graziano Brotto Categoria: Previsioni - Pubblicato il 30-07-2020

Come ogni mese andiamo a vedere le tendenze meteo per le prossime settimane: come sarà il mese di agosto? Dai modelli a lungo termine sembra che sarà un mese più caldo e secco della media.

Come sarà il mese di agosto? Come ogni mese andiamo a vedere cosa dicono i principali modelli meteorologici internazionali con le previsioni stagionali e mensili.

Come sarà il mese di agosto? Come ogni mese andiamo a vedere cosa dicono i principali modelli meteorologici internazionali con le previsioni stagionali e mensili.

Questi modelli ci danno un'indicazione su quale sarà la tendenza climatica del periodo, quindi non ci dicono la previsione meteo per una località concreta: la tendenza ci permette di sapere se sarà più o meno piovoso della media, più o meno caldo della media. Per sapere il tempo che farà in ogni località invece, consultare il sito con le previsioni a breve termine, che sono più attendibili se riguardano i prossimi 3-4 giorni.

Agosto, come sarà?

Secondo i modelli del centro europeo ECMWF, agosto si aprirà con anomalie positive di temperatura: del resto il caldo di questi giorni, durerà almeno fino al primo fine settimana di agosto. Poi le cose cambiano: la settimana fino al 9 agosto potrebbe essere più fresca al nord (per una parentesi di instabilità, con temporali) e più calda al centro-sud, mentre nella seconda metà del mese a seconda delle aree dovremmo avere temperature un po' più alte della media, specialmente al Nord.

Il mese sarà in generale più caldo della media stagionale, ma con anomalie non troppo pronunciate. In termini medi mensili, sarà più caldo della media specialmente nelle regioni del nord.

Il mese sarà in generale più caldo della media stagionale, ma con anomalie non troppo pronunciate.

Per quanto riguarda le precipitazioni, sarà in generale un agosto secco. Anche qui, le cose potrebbero cambiare a livello locale. Specialmente a inizio mese infatti, sembra sempre più probabile l'arrivo di una nuova perturbazione con temporali al Nord.

Temperature al suolo

Come si vede nella mappa qui sopra, i valori non dovrebbero discostarsi troppo dalla media stagionale, in Italia, tranne le regioni del Nord.

Le previsioni meteo a breve termine

Dopo aver visto queste tendenze generali, torniamo alle previsioni meteo a più breve termine. Siamo nel pieno dell'ultima settimana di luglio, con temperature alte e con molto caldo sull'Italia ed in altre parti del Mediterraneo.

Fra il 2 ed il 3 agosto sembra prendere quota l'ipotesi di una perturbazione che porterà nuova instabilità al Nord, con temporali e un abbassamento delle temperature che però non sarà omogeneo su tutto il territorio.

Come seguire la situazione meteo in diretta

Sul sito UP Meteo si può seguire la situazione meteo continuamente aggiornata. Innanzitutto consigliamo di consultare le previsioni per località, scrivendo il nome del comune in cui ci si trova nella mascherina in alto,. Questo vale per tutti i comuni: le previsioni sono dettagliate e attendibili, basati sul modello ECMWF. Ci sono poi le allerte meteo attive sul territorio, le MAPPE METEO, ed i radar di pioggia.