METEO: Ancora maltempo sull'Italia

Graziano Brotto

Graziano Brotto Categoria: - Pubblicato il 25-05-2019

L'Italia è ancora vittima delle correnti atlantiche che transitano fin verso il Mediterraneo. L'estate è ancora lontana e non arriverà prima di metà Giugno.

Instabilità ancora a lungo

Ci apprestiamo a vivere un altro week-end caratterizzato dal brutto tempo. La domenica elettorale italiana sarà caratterizzata da piogge, temporali e venti da Scirocco che interesseranno sopratutto le regioni centro-meridionali. La causa è da attribuire ad un vortice instabile che dall'Africa risalirà verso la Sicilia spostandosi poi verso il Tirreno all'inizio della prossima settimana. Pertanto, sarà l'ennesimo weekend perturbato e dal sapore autunnale.

Solo sulle regioni settentrionali ci sarà un tempo più variabile con ampi sprazzi soleggiati. Le temperature in questo weekend sono previste in calo sopratutto su Lazio, Campania, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Al Nord invece rialzo termico con massime ben oltre i 20°C.

Instabilità ad inizio settimana prossima

Anche la prossima settimana inizierà all'insegna del maltempo. Ancora una volta coinvolte le regioni centro-meridionali e il Nord-Est dove sono previsti intensi temporali con locali grandinate laddove i fenomeni risulteranno intensi. Tra martedì e mercoledì fenomeni temporaleschi anche su Piemonte e Lombardia.

Poi, da metà settimana prevediamo una breve pausa anticiclonica che riporterà qualche giorno prettamente primaverile sopratutto dal punto di vista termico, con valori che di giorno raggiungeranno anche i 25°C e localmente anche di più sopratutto sulle zone interne.

Si concluderà in questa maniera Maggio: col sole ma non ancora convinto poiché nelle ore pomeridiane non mancheranno fenomeni di instabilità relegati ai settori Alpi, Pre-Alpini e Appeninici. Un Maggio particolarmente sottotono vittima di una lacuna barica stabile e stazionaria sul Mediterraneo che ha determinato uno dei mesi più freddi degli ultimi decenni.

Anche a Giugno nessuna traccia d'estate

Se molti pensano che con l'arrivo di Giugno il tempo possa migliorare, si sbagliano. Analizzando nel dettaglio le proiezioni modellistiche dei modelli fisico-matematici, emerge una linea ancora instabile che si protrarrà nella prima decade di Giugno. Ciò conferma che l'estate è ancora molto lontana

Purtroppo quest'anno, l'anomalia tiene lontana le risalite calde dal Nord Africa che negli anni passati hanno regalato scenari estivi già da Maggio. Ma non temete, l'estate arriverà e ci regalerà giornate molto calde e lunghe, ma non prima di metà Giugno, specie al Nord