Anticiclone in rinforzo, con colpo di coda dell’Estate

Graziano Brotto

Graziano Brotto Categoria: Previsioni - Pubblicato il 22-09-2021

Qualche insidia, ma l’anticiclone sale in cattedra. Verso il weekend temperature in forte risalita, autunno lontano.

Rimonta dell’anticiclone africano nella seconda parte della settimana

Un vasto anticiclone si espande e si rinforza verso l’Europa Centro-Occidentale garantendo meteo più stabile. La struttura anticiclonica per il momento non riesce ad affermarsi con troppa forza sull’area mediterranea. L’Italia risente di temporanee infiltrazioni d’aria più fredda da est, che lambiscono maggiormente le regioni adriatiche.

La presenza di un vortice sulla Penisola Iberica convoglia infiltrazioni instabili verso le due Isole Maggiori, dove avrà modo di transitare qualche insidioso temporale a metà settimana. A seguito di questi disturbi, l’anticiclone si rafforzerà ulteriormente, avvalendosi di una componente più calda subtropicale che farà innalzare in modo anomalo le temperature.

BEL TEMPO ANTICICLONICO, A PARTE QUALCHE DISTURBO

Lo scenario meteo migliorerà lungo le aree peninsulari, mentre andrà deteriorandosi sulle due Isole Maggiori, raggiunte da aria più instabile legata all’area depressionaria presente sulla Penisola Iberica. Mercoledì sono quindi attesi rovesci dapprima in Sardegna, soprattutto sui settori meridionali, e poi in Sicilia.

La nuvolosità aumenterà anche sulla Calabria, con qualche piovasco in arrivo sulla parte meridionale. Il resto d’Italia godrà di maggiori schiarite, pur con nuvolaglia irregolare residua più accentuata sulla Val Padana occidentale e lungo i versanti adriatici. Giovedì un po’ d’instabilità persisterà in Sicilia, mentre il sole dominerà altrove grazie al rinforzo dell’alta pressione.

DAL FRESCO AL NUOVO RIALZO TERMICO

Il flusso d’aria fresca, con correnti che affluiscono dai quadranti orientali, ha fatto abbassare la colonnina di mercurio anche sulle regioni meridionali, interrompendo il lungo periodo di caldo africano. Le temperature si sono pertanto riportare quasi ovunque nella media del periodo, con clima frizzantino soprattutto nelle ore notturne.

Nella seconda parte della settimana il clima tornerà a scaldarsi a partire dalle Isole Maggiori ed il prossimo weekend, a seguito dell’espansione ulteriore dell’anticiclone africano, una fiammata di caldo fuori stagione si affermerebbe sull’Italia, specie al Centro-Sud. In Sardegna si potrebbero raggiungere picchi di 37-38 gradi, davvero notevoli per il periodo.

SUSSULTO DELL’ANTICICLONE RIMANDA L’AUTUNNO

La presenza ingombrante dell’anticiclone proteggerà l’Italia anche in riferimento alla prima tempesta atlantica della stagione, con maltempo autunnale destinato a colpire più che altro il Nord Europa ed in parte le nazioni centro-orientali del Continente.  Non ci sarà alcun coinvolgimento dell’Italia, dove anzi andremo incontro ad una nuova parentesi di stabilità e caldo.

 

Una svolta potrebbe faticare a concretizzarsi anche gli ultimi giorni di settembre, quando le proiezioni a lunga scadenza indicano un probabile cedimento dell’anticiclone. Tuttavia l’alta pressione non cederà di schianto e le perturbazioni atlantiche sarebbero quindi costrette ancora a transitare a latitudini più alte.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Il quadro evolutivo resta scarsamente predicibile per i centri meteo, soggetto a costanti variazioni. Non è escluso quindi che le fasi anticicloniche e asciutte possano protrarsi ulteriormente e non sarebbe certo la prima volta che si vedono delle lunghe ottobrate. Il tepore e le temperature sopra media potrebbero ancora dominare la scena nelle prossime settimane.

Il meteo in Italia, le previsioni del tempo sempre aggiornate e accurate