Ultima fiammata africana dell’estate 2020

Graziano Brotto

Graziano Brotto Categoria: Previsioni - Pubblicato il 20-08-2020

Quella appena iniziata sarà probabilmente l’ultima rimonta anticiclonica africana di questa estate. Nei prossimi giorni sole e gran caldo su tutte le regioni ma già domenica attesi i temporali al nord fino in pianura Padana.

Ancora giornate pienamente estive in compagnia dell'anticiclone africano ma domenica temporali al nord.

L’anticiclone africano alza nuovamente la voce in questo finale di stagione estiva! L’analisi delle carte meteorologiche suggerisce che si tratterà dell’ultima fiammata in questo mese di agosto che per le convenzioni della Meteorologia rappresenta l’ultimo mese dell’estate in attesa del passaggio astronomico.

L’espansione dell’alta pressione africana è già in atto ma avrà vita piuttosto breve, con domenica assisteremo al cedimento della struttura anticiclonica al nord e successivamente la circolazione atmosferica assumerà connotati diversi e le condizioni climatiche, soprattutto in campo termico, si riporteranno in prossimità della media del periodo.

Evoluzione sinottica

Proprio in queste ore è in atto una vigorosa espansione anticiclonica tra l’Algeria e l’Europa centrale con relativa risalita di masse d’aria molto calda che tra venerdì e domenica invaderanno il settore centrale mediterraneo ed i mari italiani.

Su tutto il settore tirrenico, l’Italia centromeridionale e le Isole maggiori sono previste isoterme comprese tra 22 e 26 gradi alla quota di riferimento di 1500 metri. Valori più contenuti ma sempre notevoli per il periodo stagionale, con range previsto di 18/20 gradi e punte maggiori sulle zone alpine, soprattutto occidentali.

Domenica 23 agosto la struttura anticiclonica subirà un'evidente flessione sulle regioni settentrionali con l’ingresso in quota di correnti occidentali più umide e fresche in grado di generare fenomeni temporaleschi.

Si tratterà del primo segnale di cambiamento della circolazione atmosferica per l’Italia che entro martedì vedrà rientrare nei ranghi le temperature su tutte le regioni.

Sole e gran caldo per tutti fino a sabato

Tra il 20 agosto e sabato 22 agosto le condizioni meteorologiche saranno pienamente estive su tutte le regioni italiane con cielo sereno o poco nuvoloso salvo locali addensamenti pomeridiani, più consistenti sulle zone alpine dove non è escluso qualche locale e breve temporale di calore. Le temperature tenderanno progressivamente a salire su tutto il territorio nazionale e a tutte le quote.

Sabato 22 assisteremo all’apice dell’ondata calda con temperature massime molto elevate su tutte le regioni: al nord si potranno raggiungere valori di 34/36 gradi ma con punte fino a 38 in Emilia. Caldissimo anche sull’Italia centrale con estremi compresi tra 35 e 38 gradi. Situazione simile al sud e sulle isole maggiori ma con possibilità di raggiungere localmente anche i 40 gradi!

Da segnalare nel pomeriggio di sabato 22 un certo incremento dell’instabilità sulle aree alpine con maggiore probabilità di rovesci temporaleschi.

Domenica 23 agosto molto caldo al sud ma temporali al nord

Come anticipato saranno le regioni settentrionali le prime ad uscire dalla morsa del caldo.

Proprio domenica un calo della pressione, abbinato all’ingresso di correnti occidentali più umide e un po’ più fresche in quota, determinerà un incremento dell’instabilità.

Dopo una mattinata calda e afosa le nubi tenderanno ad aumentare a partire dalle zone alpine e tra il pomeriggio e la sera daranno luogo a rovesci e temporali diffusi in estensione alla pianura Padana. Gli effetti saranno più marginali sul Piemonte e sulla Liguria, più marcati dalla Lombardia al Friuli Venezia Giulia.

Sulle regioni centrali e meridionali ancora prevalenza di sole e caldo salvo un lieve calo termico sul settore centrale. Al sud e sulle isole maggiori ancora possibili punte massime diurne fino a 38 gradi.

Tendenza successiva: sempre estate ma clima più fresco

Questa evoluzione favorirà un lieve incremento dell’instabilità sulle regioni centromeridionali, soprattutto lungo il versante adriatico, tra lunedì e martedì della prossima settimana ed un generale rientro delle temperature in prossimità della media stagionale da nord a sud.

L’analisi dei modelli Ensemble suggerisce che non ci saranno ulteriori ondate di caldo nella parte finale di agosto.

Piuttosto, sembra possibile un più deciso ridimensionamento della stagione estiva a partire dal giorno 28, evoluzione ancora tutta da verificare ma che segnalo come scenario non così remoto.

Consulta le previsioni meteo