Arriva l’estate con la E maiuscola

Graziano Brotto

Graziano Brotto Categoria: Previsioni - Pubblicato il 20-06-2020

Temperature in aumento nei prossimi giorni, con caldo comunque sopportabile, non si andrà oltre i 33-34°C al nord, solo localmente 35°C.

Tempo buono nel fine settimana con residua variabilità in montagna, poi prende il via in modo deciso l’estate.

L’arrivo dell’estate astronomica porta l’attesa svolta. Proprio dal giorno del solstizio, si espande l’anticiclone delle Azzorre. Andiamo così, finalmente, verso un periodo progressivamente più stabile con temperature in aumento. La fine di giugno dunque sarà caratterizzata da belle e calde giornate. Se guardiamo nel dettaglio, la complessità orografica della nostra penisola favorirà, in alcune giornate e zone alcuni acquazzoni, ma saranno l’eccezione e non la regola, fenomeni comunque localizzati.

Anticiclone nel Mediterraneo, polvere Sahariana fino al Golfo del Messico

Già da sabato 23 sul Mediterraneo si espande l’anticiclone delle Azzorre nella sua più classica delle configurazioni, ovvero con una struttura ampia estesa in latitudine dalle Azzorre alle Alpi, con un promontorio a nord di esse. Va segnalato che in quota permarrà fino a domenica l’isoterma di -15°C a 500 hPa che manterrà ancora instabilità pomeridiana sui rilievi.

L’anticiclone si strutturerà in modo più solido da lunedì, con un massimo che raggiungerà i 1025 hPa sulla Germania e un’ampia cupola in quota che andrà dal Mediterraneo fino al Mar Baltico. Per i primi giorni della settimana ancora vi sarà una goccia fredda in quota sulla Grecia, con influenza residua sulle regioni meridionali.

Il suo effetto sarà di attenuare le piogge ai caraibi e di inibire per diversi giorni la formazione di cicloni tropicali.

Previsioni sabato e domenica: molto sole soprattutto al mare

La prima giornata del fine settimana sarà in genere buona, ma non ancora perfetta ovunque. La presenza di qualche nube non va presa come disturbo ma come abbellimento del cielo, altrettanto se magari a tratti il vento, come un po’ di bora residua sull’Adriatico sabato mattina, può disturbare alcuni, ma sarà apprezzato da chi gradisce il fresco o ama gli sport velistici.

Pochi però i rovesci, più probabili al nord est e Appennino tosco Emiliano sabato, su quello centrale domenica.

Al mare, sarà un ottimo fine settimana, proteggetevi dal sole perché queste sono le giornate più lunghe e con maggior irraggiamento ultravioletto.

Temperature, in aumento, ancora non elevate ma più che piacevoli, prossime ai 30°C nelle massime da domenica.

Dal 22 al 26 giugno al via l'estate!

Inquadriamo in modo generico le giornate da lunedì 22 a venerdì 26 giugno annunciando l’avvio sempre più deciso dell’estate. Le giornate saranno in genere soleggiate con aumento deciso delle temperature, soprattutto quelle massime.

Volendo cercare le eccezioni, lunedì ancora qualche annuvolamento residuo caratterizzerà le regioni meridionali nei versanti jonici e adriatici, con occasioanli piovaschi nelle zone interne.

Le giornate più soleggiate e calde saranno martedì e mercoledì, in questi giorni le mappe delle precipitazioni praticamente non vedono fenomeni, salvo sull’Etna e Aspromonte nei pomeriggi. Ulteriore aumento delle temperature, i 30°C saranno diffusi da nord a sud, con picchi fino a 32-34°C al nord e 31-33°C al centro . Le città costiere del sud grazie alle brezze, restano sui 27-28°C, mentre 31-32°C sono attesi, in Sardegna e zone interne di Sicilia e Puglia.

Giovedì il troppo caldo potrebbe favorire il ritorno di temporali pomeridiani di calore al nord. L’estate comunque sembra aver preso il via nel modo giusto, per i dettagli del successivo weekend ne riparleremo, seguiteci.