Previsioni meteo, migliora al nord, maltempo all'estremo sud

Graziano Brotto

Graziano Brotto Categoria: Previsioni - Pubblicato il 07-10-2019

Il minimo depressionario in serata scivolerà sulla Sicilia, innescando condizioni di forte maltempo, con rovesci, temporali e rischio di locali nubifragi. Ecco le previsioni meteo per questa seconda settimana di ottobre.

Forte maltempo nelle prossime ore al Sud, allerta arancio in Sicilia e Calabria.

Il sistema frontale, con annesso minimo depressionario, in veloce scivolamento verso sud, causerà nei prossimi giorni una insidiosa ondata di maltempo che coinvolgerà l’estremo sud, ed in modo particolare i settori ionici della Sicilia. Già in queste ore, il graduale abbassamento di latitudine di questo minimo verso la Sicilia causerà maltempo lungo le coste tirreniche, dove si svilupperanno numerosi rovesci e temporali, alcuni anche di forte intensità, che potranno assumere carattere di nubifragio.

Nel corso della giornata il grosso dei fenomeni temporaleschi si sposterà verso il medio-basso Tirreno, interessando più da vicino la bassa Campania, la Basilicata, la Calabria tirrenica e la Sicilia, dove fra pomeriggio e serata sarà elevato il rischio di forti temporali, ma anche di locali nubifragi.

Fra il tardo pomeriggio e la serata le piogge e i temporali si estenderanno anche alla Sicilia, al resto della Calabria, la Basilicata e la Puglia, mentre sulle regioni settentrionali il tempo andrà a migliorare, con schiarite sempre più ampie che accompagneranno l’ingresso di una sostenuta ventilazione nord-orientale che eccederà la soglia d’attenzione sull’alto Adriatico e medio-alto Tirreno, con raffiche di burrasca attese su Liguria, Toscana, Lazio e Campania.

Martedì migliora quasi ovunque, instabilità sulla Sicilia orientale

Da domani l’aumento dei valori di geopotenziale in quota e della pressione atmosferica nei bassi strati ripristinerà condizioni di tempo stabile e prevalentemente soleggiato in quasi tutte le regioni del centro-nord. Solo lungo la costa adriatica saranno presenti dei residui addensamenti, ma si tratterà di nubi innocue.

Il minimo depressionario affondando sul Canale di Sicilia, poco ad ovest di Malta, apportando piogge, ma soprattutto rovesci e temporali che potranno risultare particolarmente intensi sulla Sicilia orientale, con particolare riferimento per l’area degli Iblei e le province di Siracusa e Ragusa, che potrebbero vedere dei rovesci, anche intensi.

Mercoledì qualche pioggia al nord, ancora instabilità all’estremo sud

Il passaggio di una nuova perturbazione atlantica produrrà un aumento della nuvolosità, associato a delle piogge sparse che interesseranno il nord-ovest, la Liguria e la Lombardia, in successiva estensione alle restanti regioni del nord. Qualche piovasco si potrà vedere pure sull’alta Toscana, tempo maggiormente soleggiato sulle rimanenti regioni.

Ancora residua instabilità sulle coste ioniche della Sicilia e della bassa Calabria, dove si potranno verificare delle piogge e qualche locale rovescio, anche a sfogo temporalesco. Le temperature sono previste in lieve diminuzione al nord, stazionarie sulle rimanenti regioni.

Giovedì migliora al nord, resiste un po’ d’instabilità all’estremo sud

Tempo in miglioramento sulle regioni settentrionali, ma con possibilità di nebbie e foschie mattutine in val Padana. Sulle regioni centrali un po’ di nuvolosità si riscontrerà sulla costa adriatica, mentre tempo più soleggiato si vedrà sul litorale tirrenico. Maggiori schiarite anche al sud. Solo in area ionica il tempo continuerà a rimanere un po' instabile, con qualche residua pioggia sulla Sicilia sud-orientale.